Scopri di piùScopri di piùScopri di piùScopri di più

Soft bounce e hard bounce

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Dopo tutte le fatiche per inviare una newsletter arriva il momento del report, mail aperte, cliccate e non recapitate. Come non recapitate!? Soft bounce, hard bounce, ma che diavolo succede?

Questo momento arriva per tutti, tranquillo, vediamo di capirci qualcosa insieme.

Cosa significa hard bounce?

Per farla breve, la tua mail non è arrivata al destinatario. E no, non possiamo farci molto.

I principali tool di invio mail puliscono automaticamente le liste da questi contatti. Quelli più rigidi possono arrivare anche a bloccarti l’account se il numero di hard bounce è in percentuale alto. Perchè?

L’interpretazione che i tool danno agli hard bounce è che i nominativi non siano esattamente legittimi perchè vuol dire che di fatto, quelle mail, non esistono.

Il motivo più genuino è che le mail abbiano qualche errore di formattazione. Se le mail sono formattate correttamente e non arrivano da liste o provider discutibili gli hard bounce dovrebbero essere molto bassi o zero. Può capitare di avere un numero più alto di hard bounce se la lista è un po’ vecchiotta e la dismissione di mail o domini è naturale.

Cosa significa soft bounce?

Anche in questo caso, la tua mail non è arrivata al destinatario. Anche in questo caso possiamo farci poco.

Rispetto a un hard bounce, quando si parla di soft bounce, la mail tecnicamente esiste, ma per qualche motivo altrettanto tecnico non ha potuto ricevere la tua mail. Ecco alcuni casi:

  • casella del destinatario piena
  • casella del destinatario configurata male
  • problemi tecnici del destinatario (il suo server di posta è offline, anche solo temporaneamente)
  • il server del destinatario ha ricevuto troppe mail in un periodo troppo breve
  • la mail che stai cercando di inviare è troppo pensante (non avrai mica messo un allegato a una newsletter, VERO?)
  • la mail è bloccata per via del suo contenuto
  • ci sono limitazioni a livello di DMARC del destinatario
  • ci sono limitazioni a livello di antispam del destinatario
  • ci sono limitazioni a livello di antivirus del destinatario

Cosa fare in casi si soft e hard bounce su contatti importanti?

Se tra le mail che risultano hard bounce o soft bounce ci sono mail di vostri clienti a cui scrivete regolarmente potete:

  • verificare che le mail siano impostate correttamente nel tool di invio newsletter (nel caso di hard bounce)
  • chiamare il vostro contatto e chiedere di verificare nelle cartelle di spam
  • verificare con il team tecnico che il tool sia autorizzato a inviare per conto vostro e abbia DMARC e DKIM impostati correttamente

Hai bisogno di supporto? Parliamone!