Effetto Alone: cos’è e come sfruttarlo nel marketing

4 Min
Davide Berardino

L'effetto alone (o halo effect) è un bias cognitivo in cui le percezioni e le opinioni che abbiamo di una persona o di un oggetto sono influenzate dalle percezioni e dalle opinioni che abbiamo di altre persone o oggetti associati a essi. Questo effetto è stato dimostrato in molte situazioni diverse, tra cui giudizi su persone, prodotti e servizi.

Ad esempio, se pensiamo che un certo prodotto sia di alta qualità perché è stato raccomandato da un esperto di cui ci fidiamo, potremmo essere più propensi a comprare anche altri prodotti associati a quella marca, anche se non li abbiamo mai provati o valutati. Allo stesso modo, se pensiamo che una persona sia affidabile e competente perché è associata a un'organizzazione rispettabile, potremmo essere più propensi a credere in quello che dice o a seguire le sue raccomandazioni.

Perché è un fenomeno rilevante in pubblicità, marketing e vendite?

L'effetto alone è molto rilevante in pubblicità, marketing e vendite. Questo perché le percezioni e le opinioni che abbiamo di una persona o di un oggetto possono influire significativamente sulle nostre decisioni di acquisto.

Ad esempio, se un'azienda riesce a creare un'associazione positiva tra il proprio prodotto e un'altra marca di successo o un esperto di cui ci fidiamo, potrebbe aumentare la percezione di qualità e di valore del proprio prodotto, influenzando positivamente le decisioni di acquisto dei consumatori. Allo stesso modo, se un'azienda riesce a creare un'associazione negativa tra un prodotto concorrente e una marca o un esperto non affidabile, potrebbe diminuire la percezione di qualità e di valore di quel prodotto, influenzando negativamente le decisioni di acquisto dei consumatori.

Effetto alone su siti ed e-commerce

L'effetto alone può essere utilizzato in diversi modi su un sito o su un ecommerce per influenzare positivamente le percezioni e le decisioni di acquisto dei consumatori. Ecco alcuni esempi:

  1. Associazione con brand di successo: È possibile creare un'associazione positiva tra il proprio prodotto e un altro brand di successo o un esperto di cui i consumatori si fidano, ad esempio mostrando il logo del brand di successo o il nome dell'esperto sul sito o sulla pagina del prodotto.
  2. Testimonianze e recensioni: Mostrare testimonianze e recensioni positive da parte di altri consumatori può influenzare positivamente la percezione dei consumatori sul prodotto, creando un'associazione positiva con la soddisfazione degli altri clienti.
  3. Social proof: Mostrare il numero di vendite o di acquisti effettuati, il numero di persone che stanno guardando il prodotto in quel momento o il numero di persone che hanno acquistato il prodotto negli ultimi giorni può creare un'associazione positiva con la popolarità e la richiesta del prodotto.
  4. Collaborazioni e partnership: Se il sito o l'ecommerce ha collaborazioni o partnership con altre aziende o esperti affidabili, è possibile mostrare queste collaborazioni o partnership sulla pagina del prodotto o sul sito per influenzare positivamente la percezione dei consumatori sul prodotto.

Effetto alone sui social

L'effetto alone può essere utilizzato in diversi modi sui social per influenzare positivamente le percezioni e le decisioni di acquisto dei consumatori. Ecco alcuni esempi:

  1. Influencer marketing: È possibile collaborare con influencer affidabili e di successo per promuovere il proprio prodotto o servizio sui social, creando un'associazione positiva tra il proprio prodotto e l'influencer.
  2. Recensioni e testimonianze sui social: Mostrare testimonianze e recensioni positive da parte di altri consumatori sui social può influenzare positivamente la percezione dei consumatori sul prodotto, creando un'associazione positiva con la soddisfazione degli altri clienti.
  3. Social proof sui social: Mostrare il numero di vendite o di acquisti effettuati, il numero di persone che stanno guardando il prodotto in quel momento o il numero di persone che hanno acquistato il prodotto negli ultimi giorni può creare un'associazione positiva con la popolarità e la richiesta del prodotto.
  4. Collaborazioni e partnership sui social: Se l'azienda ha collaborazioni o partnership con altre aziende o esperti affidabili, è possibile mostrare queste collaborazioni o partnership sui social per influenzare positivamente la percezione dei consumatori sul prodotto.

In sintesi, questi sono alcuni esempi di come l'effetto alone può essere utilizzato su siti, ecommerce e sui social per influenzare positivamente le percezioni e le decisioni di acquisto dei consumatori. Mostrando testimonianze, recensioni positive, social proof, collaborando con influencer affidabili è possibile creare un'associazione positiva tra il proprio prodotto e altre fonti di fiducia, influenzando positivamente le decisioni di acquisto dei consumatori.

Digital Sales Agency:

come usare i canali digitali per vendere di più

Ci hanno scelto