Tools

Google Analytics 4: ecco cosa cambia

3 Min
ads ,
strategy ,
tips ,
tools
Davide Berardino

In questo breve articolo scopriamo la nuova versione di Google Analytics 4 e riassumiamo brevemente tutte le sue potenzialità.

Google Analytics si evolve rapidamente, utilizzando una tecnologia sempre più innovativa e votata alla (irraggiungibile) perfezione. Oggi siamo di fronte alla versione numero 4 di Analytics che, nei prossimi mesi, sostituirà in modo graduale la precedente. Che cosa cambia in Google Analytics 4? Scopriamolo insieme.

Le novità di Google Analytics 4

La nuova tecnologia di Google Analytics 4 permette di colmare alcuni gap creatisi nel monitoraggio a causa di limitazioni legate soprattutto alla privacy. L’interfaccia grafica è stata rinnovata e risulta completamente diversa dalla precedente, pur mantenendo una facilità estrema nell’utilizzo di questo efficace strumento di analisi dei dati.

Tra le news di GA4 troviamo “Privacy First”, un nuovo metodo di monitoraggio, che unisce i dati acquisiti a quelli predittivi dell’AI. Una sorta di “apprendimento automatico”, dunque, che ha lo scopo di fornire i dati del traffico su di una data pagina e le azioni degli utenti, colmando le lacune derivate dalle restrizioni, sempre più rigide, legate al consenso dei dati e alla privacy.

Google Analytics 4 si focalizza sull’intero percorso del potenziale cliente, dalla sua prima interazione con la pagina fino all'eventuale conversione. 

I punti di forza

La nuova versione di Google Analytics si basa principalmente sull’apprendimento automatico come fonte primaria di misurazione dei dati. Modellando i dati, GA4 può ipotizzare il traffico su di un determinato sito e le azioni degli utenti. La nuova versione di “Insights”, grazie all’intelligenza artificiale, evidenzia in modo rapido tutte le informazioni necessarie ai marketer e ai professionisti del settore digital. In questo modo, lo strumento in questione diventa ancora più sofisticato e può funzionare senza la necessità di possedere dati identificativi, disponendo invece di un flusso di dati.

Inoltre, Google Analytics 4 elimina il livello “Vista”, mantenendo attivi solo “Account” e “Proprietà”.

Le nuove proprietà di Google Analytics 4

Quali sono le modifiche apportate nella nuova versione di Google Analytics 4? Prima di tutto, questo strumento permette di apportare modifiche, correggere e di ideare un nuovo modo di tracciamento degli eventi, senza dover intervenire sul codice. Inoltre, i dati possono essere importati da applicazioni e da strumenti non web, in una sola proprietà.

La novità più importante è sicuramente la possibilità di analizzare il percorso degli utenti, grazie al “Life Cycle Report”.

Conclusioni

Google Analytics 4 è stato lanciato da pochissimo e avrà bisogno di tempo per essere rodato. Si dovranno attendere le ulteriori modifiche e migliorie per avere un quadro generale sulle reali potenzialità. In questa fase di transizione, Google offre ai suoi clienti la possibilità di utilizzare entrambe le versioni di Analytics.

L’analisi dei dati è, senza dubbio, uno strumento oggi indispensabile per chi lavora nel mondo del marketing. Per questo motivo è necessario avere una formazione adeguata su strumenti tanto complessi, quanto importanti, come Google Analytics. 

Infine, per iniziare a testare la nuova versione di GA è possibile procedere con la configurazione di un sito di cui si è “editor”. Per conoscere tutte le informazioni utili vi consigliamo di leggere i link guida ufficiali forniti da Google.

Vuoi conoscere più approfonditamente il mondo di Google Analytics? Dai uno sguardo ai nostri articoli sul Subdomain Tracking e il Cross Domain Tracking.

Digital Sales Agency:

come usare i canali digitali per vendere di più

Ci hanno scelto