Google Ads, la guida semplice e completa per utilizzarlo in maniera efficace

Condividi su:

Ecco una guida che vi condurrà, passo dopo passo, a riconoscere e a utilizzare in maniera incisiva il servizio Google Ads.

Al giorno d’oggi chi possiede un’attività, avviata da molto tempo oppure aperta di recente, è spinto sempre di più a rivolgersi al servizio Google Ads, nella speranza di riuscire a far conoscere i proprio prodotti a un numero crescente di soggetti. Barcamenarsi nell’intricato mondo dell’advertising online, però, non è per niente facile e spesso ci si ritrova a commettere errori banali ed evitabili.

Se stavate cercando un articolo che vi aiutasse a scoprire qualcosa in più su Google Ads, allora siete nella pagina giusta! In questa mini guida, infatti, cercheremo di sintetizzare e di semplificare il più possibile le funzionalità di questo potente servizio online.

Buona lettura!

Google Ads, che cos’è e come funziona

La prima domanda a cui rispondere è: ma che cos’è Google Ads? In sostanza, questo strumento messo a disposizione dal gigante Google, altro non è che un servizio a pagamento che permette ai suoi clienti di acquistare degli spazi pubblicitari posizionati in alto nelle pagine di ricerca, ovvero prima dei risultati cosiddetti organici. Inoltre, è possibile acquistare degli spazi anche su YouTube, nei vari siti web e nelle applicazioni.

Il suo è un mercato virtuale che funziona come un’asta: le persone offrono denaro in cambio di una visualizzazione. Ma attenzione: non è sempre l’offerta più alta a vincere, al contrario Google Ads valuta anche la qualità del servizio.

Google Ads è disponibile sia su pc, che su smartphone e tablet e non prevede un contratto mensile o costi fissi, ma semplicemente il pagamento per ogni clic effettuato sulla pubblicità creata.

Le basi di Google Ads

Iniziare a utilizzarlo è davvero semplice: prima di tutto è necessario effettuare l’iscrizione andando su ads.google.com, inserendo i propri dati e una email di riferimento. In seguito, sarà indispensabile indicare lo scopo che si intende raggiungere tramite Google Ads (Desiderate ricevere più telefonate? Incrementare le vendite? Ricevere più visite nel vostro negozio? Aumentare le iscrizioni al vostro sito?) e infine proseguire indicando i dati della vostra attività.

Una volta compiuti questi passi, non dovrete fare altro che delimitare il raggio di azione e inserire le keywords. Queste ultime saranno il gancio decisivo che condurrà il possibile fruitore del vostro servizio alla pubblicità, per cui il passaggio da fare è delicatissimo e molto importante. Dopo aver creato l’annuncio e impostato il budget verrete indirizzati alla modalità di pagamento e potrete concludere l’operazione.

Una volta attivato il vostro annuncio dovrete pagare solo nel caso in cui l’utente cliccherà e aprirà la vostra inserzione.

Google Ads, perché è utile?

Google è il motore di ricerca più utilizzato del mondo: ogni anno la stima delle ricerche si aggira su 2 trilioni circa, mentre sono più di 5 miliardi le ricerche effettuate giornalmente. Per ogni domanda (o quasi) Google ha la risposta. Basti pensare al nostro vissuto: se abbiamo mal di testa, chiediamo a Google i rimedi naturali più efficaci, se stiamo cercando il costo di una borsa, chiediamo a Google di indicarcelo. E così via all’infinito.

Proprio per questo motivo, un possibile cliente che cerca un prodotto o un servizio si rivolge tendenzialmente a Google ed è qui che il gioco si fa interessante. Con Google Ads, infatti, è più probabile che l’utente decida di rivolgersi a quella data società.

Inoltre, Google Ads dispone di molte soluzioni per le aziende e in ogni fase del percorso del possibile acquirente. Il servizio mette a disposizione le parole chiave “long-tail”, molto settoriali, dunque facilmente convertibili in una vendita.

Le vostre campagne pubblicitarie saranno sempre sotto il vostro controllo diretto e potrete attivarle o disattivarle in ogni momento, utilizzando il budget che desiderate e senza ulteriori costi aggiuntivi. I risultati saranno visibili e vi permetteranno di capire cos’ha o non ha funzionato.

Google Ads, quando conviene?

Una volta arrivati fino a qui, avrete capito le enormi potenzialità di Google Ads. Ma è sempre utile il suo utilizzo? La risposta è no.

Se non avete (ancora) un’azienda con buoni margini di profitto, se non disponete di molte risorse finanziarie o se non avete un grande ricarico sui prodotti che vendete, allora la parola giusta è “cautela”. Potrete, però, scegliere di provare a utilizzare Google Ads per offerte specifiche, per prodotti che desiderate lanciare sul mercato nazionale o internazionale e in occasione dei saldi.

Per il restante periodo dell’anno, invece, è preferibile puntare sull’ottimizzazione SEO del proprio sito o dello shop online, per iniziare a migliorare il posizionamento nelle ricerche organiche e sfruttare in un secondo momento, magari quando l’attività sarà cresciuta, il potente strumento offerto da Google Ads.

Google Ads, che cosa aspettarsi dall’utilizzo del tool

Precisiamo subito una cosa: Google Ads non è la bacchetta magica e non risolverà tutti i vostri problemi in pochi clic. Tutt’altro, il suo iniziale utilizzo potrà sembravi ostico e complesso, vi sarà necessaria una dose di buona volontà e tanta pazienza.

Inoltre, Google Ads funziona come un’asta virtuale, per cui il vostro annuncio apparirà solo se nessun competitor avrà fatto un’offerta più alta. Lo scopo principale è quello di creare delle conversioni, ovvero nuove vendite e nuovi contatti.

Monitorare costantemente i propri annunci e analizzare i dati che riceverete vi permetteranno di capire quali campagne interrompere, quali potenziare e come guadagnare grazie a questo strumento dalle infinite possibilità.

La tua azienda ha bisogno di una spinta per crescere?

Fai subito il checkup gratuito alla tua azienda

Effettua il checkup

Contattaci

Siamo sempre felici di fare una chiacchierata.
Dicci qualcosa di più su ciò che stai cercando e su come possiamo aiutarti.

CHIAMACI: +39 02 36685620
Oppure scrivici 2 righe nel form qui sotto: