Voucher Innovation Manager

Il bando Innovation Manager 2019 / 2020 è un'importante opportunità di crescita da pianificare ora e sfruttare per il 2020 a partire da gennaio

Come funziona il bando?

[Contenuto aggiornato il 7 agosto 2019]

In breve, in base alla tipologia di azienda è stato stanziato un finanziamento a fondo perduto per parte dell’investimento.

Ecco gli scaglioni:

Come definire microimpresa, piccola impresa e media impresa?

La discriminante la fanno il numero di dipendenti e il fatturato

Albo innovation manager

I soggetti qualificati si potranno solo conoscere dopo il 25 ottobre, data termine dell’invio di richieste da parte dei soggetti “qualificabili” interessati.

Di chi si tratta?

Possono essere sia persone fisiche che giuridiche, nello specifico:

I consulenti, ad esclusione di quelli specializzati in attività ordinarie (ad esempio avvocati, commercialisti, studi paghe e agenti)
Le agenzie e le società di consulenza, sempre ad esclusione delle tipologie ordinarie i centri di trasferimento tecnologico in abito Industria 4.0
Gli incubatori certificatori di start-up
La buona notizia è che Bryan rientra tra i soggetti qualificabili.

Progetti per bando innovation manager

Cosa si può finanziare con questo bando?

Ci sono diversi aspetti finanziabili, ma i progetti su cui siamo specializzati più interessanti sono quelli relativi ai nuovi metodi innovativi di organizzazione dell’impresa nelle pratiche commerciali e di gestione aziendale.

Il nostro metodo di lavoro prevede proprio la definizione di metodi innovativi per la gestione dei processi di marketing e vendite da parte delle aziende.

Il processo di acquisto si è molto evoluto negli ultimi anni e gli interlocutori sono sempre più preparati quando arrivano al momento dell’acquisto. È importante presidiare anche le prime fasi del customer journey (il percorso del cliente da non cliente ad acquirente) quando le persone si informano e confrontano prima di entrare in un negozio o contattare un venditore.

È importante arrivare preparati per la presentazione del bando di dicembre e possiamo da subito costruire insieme il progetto da presentare.

Per approfondire: decreto legge

TABELLA RIASSUNTIVA DELLE SCADENZE

TERMINI DI PRESENTAZIONE ADEMPIMENTI DOCUMENTALI
dalle ore 10.00 del 27 settembre 2019 alle ore 17.00 del 25 ottobre 2019 Presentazione delle domande di iscrizione all’elenco Mise dei manager qualificati e delle società di consulenza abilitate allo svolgimento degli incarichi manageriali oggetto delle agevolazioni.
a partire dalle ore 10.00 del 31 ottobre 2019 Verifica preliminare del possesso dei requisiti tecnici e delle necessarie autorizzazioni per accedere e utilizzare la procedura informatica.
a partire dalle ore 10.00 del 7 novembre 2019 e fino alle ore 17.00 del 26 novembre 2019. Compilazione della domanda di accesso alle agevolazioni.
a partire dalle ore 10.00 del 3 dicembre 2019. Invio della domanda di accesso alle agevolazioni.
data da definire Chiusura dello sportello per la presentazione delle domande, disposta con provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese e comunicata nel sito internet del Ministero e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
entro 90 giorni dal termine di chiusura dello sportello per la presentazione delle domande Per le domande in relazione alle quali le verifiche si concludono con esito positivo, il Ministero provvede, all’emissione di un provvedimento cumulativo di concessione
delle agevolazioni, da pubblicare sul sito web del Ministero (www.mise.gov.it).
entro 30 giorni da tale data Le imprese dovranno sottoscrivere formalmente il contratto di consulenza oggetto di agevolazione.
successivamente alla realizzazione di almeno il 25% delle attività previste dal contratto e al pagamento delle stesse Le imprese potranno richiedere l’erogazione di una prima quota, pari al 50% delle agevolazioni concesse.
Entro 30 giorni dalla data di conclusione delle attività previste nel contratto (massimo 15 mesi) Il consulente o la società di consulenza dovranno emettere il titolo di spesa a saldo delle prestazioni previste nel contratto.
Entro 60 giorni dalla data di emissione del titolo di spesa a saldo L’impresa dovrà procedere con il pagamento delle relative spese e potrà richiedere il saldo delle agevolazioni concesse.

Parliamone!

Per approfondire usa il form di contatto o aggiungi DavideRolandGiovanni su LinkedIn.

CONTATTACI

Contattaci

Siamo sempre felici di fare una chiacchierata.
Dicci qualcosa di più su ciò che stai cercando e su come possiamo aiutarti.

CHIAMACI: +39 02 36685620
Oppure scrivici 2 righe nel form qui sotto:

Sei interessato a lavorare con noi?
Lavora con noi