Come diminuire l'abbandono ecommerce?

Quanto conta per un ecommerce il tasso di abbandono del carrello ogni anno? Quali sono le soluzioni per diminuire l'abbandono ecommerce? Uno studio del Baymard institute indica che il 68,7% dei carrelli ecommerce vengono abbandonati, con chiare conseguenze sul fatturato del sito e sugli utenti, che per un motivo o per l'altro vivono un'esperienza negativa con il brand. Dopo aver identificato i motivi dell'abbandono nel nostro precedente articolo, ci siamo rimboccati le maniche (digitali, ovviamente) e abbiamo elencato 6 soluzioni per diminuire l'abbandono ecommerce, idee pratiche che puoi testare fin da oggi e iniziare a ottimizzare il tuo sito. Buona Lettura!


Diminuire l'abbandono ecommerce: 6 idee da implementare subito

diminuire l'abbandono ecommerce

 

#6 Scegli un layout di prezzo meno aggressivo

 

Dare troppa importanza al prezzo può diventare un'arma a doppio taglio per utenti indecisi o non ancora definitivamente convinti di concludere l'acquisto; evidenziando quanto stanno spendendo rischi di creare esitazione e momenti di ripensamento. Un test effettuato nelle maggiori catene di retail (online e offline) ha dimostrato che dare la giusta rilevanza al prezzo, scegliendo uno stile tipografico e colori non invadenti, aumenta la propensione all'acquisto.

 

diminuire abbandono ecommerce

 

#5 Spedizioni gratuite o scontate

 

Agli occhi del tuo cliente le spese di spedizioni risultano sempre come un costo accessorio e forzato, una richiesta che non crea valore aggiunto di fronte a quello del bene che hanno deciso di comprare: uno studio dell'University of Pensylvania ha rilevato che offrire su tutti i prodotti il servizio di spedizione gratuite (equivalente a 7 dollari di sconto) creava un'esperienza migliore rispetto all'offerta di uno sconto di 10 dollari. Agire su questo meccanismo psicologico può aiutarti a studiare offerte speciali o promozioni periodiche, individuando il giusto compromesso per migliorare l'esperienza dei tuoi utenti e la loro propensione all'acquisto.

 

#4 Push the right buttons

 

Le parole sono importanti, e ancora di più quelle che utilizzi per guidare i tuoi clienti: gli elementi di interfaccia come bottoni e call to action vanno pensati sempre con un occhio di riguardo. 

 

register 2_small

Sostituire parole come "checkout" e "registrati" con "Continua" o "Procedi", dando così l'idea di un percorso, ha aiutato diversi ecommerce ad aumentare le vendite del 45% 

 

#3 Questione di form

Come il cucchiaio per la nutella, come il pomodoro per la pizza, nessun ecommerce può dirsi tale senza l'adeguata varietà di form (per iscriversi alle newsletter, per completare gli acquisti, per inserire dati personali).  Studiare il design corretto è un momento fondamentale per assicurare un'esperienza positiva a chi naviga sulle pagine del tuo sito. Una soluzione da provare subito? Richiedi ai tuoi utenti solo informazioni rilevanti e necessarie; eliminando il campo "Company Name", che creava confusione e esitazione negli utenti, Expedia ha aumentato i suoi profitti di 12 milioni di dollari

 

variant_small

 

#2 Offri un'alternativa al login

Come visto nel precedente articolo, la necessità di creare un account, lasciando dati personali e interrompendo il momento dell'acquisto, causa da sempre l'abbandono delle pagine di checkout. La possibilità di prevedere un accesso da ospite, senza legarsi al sito e alle sue attività di marketing, è una delle scelte che dovresti pianificare quando studi un redesign del tuo ecommerce.

 

  crate-checkout-guest

 

#1 Validazione degli errori in linea

Gli errori di compilazione sono un classico nell'esperienza online dell'utente medio e la gestione degli errori è una practice che deve essere sempre tenuta d'occhio. Una percentuale rilevante degli abbandoni ecommerce è infatti composta da utenti che compilano tutti i campi del form, e si vedono respinti dal sistema che gli segnala uno o più errori. Una scelta intelligente per evitare frustrazioni e sessioni abbandonate è prevedere la validazione dei campi nello stesso momento in cui vengono compilati. L'utente capirà cosa sta sbagliando e sarà più propenso a concludere la transazione 

 

Pronti, partenza, via!

Inizia a testare queste soluzioni e monitora tutti i cambiamenti; ça va sans dire, continua a seguirci sul nostro blog!


Articolo a cura di Claudio Ferrara

Qual è la tua sfida?

Scegli l'obiettivo e fatti suggerire le strategie per raggiungerlo!

Rimani aggiornato sul digital!

Lascia la tua email e ricevi Smart Update, la newsletter pronta all'uso.

4 BUSINESS UNIT
10 PROFESSIONISTI INTERNI
PIÙ DI 50 ESTERNI

Team agili ed efficienti

Design

Marketing

Sviluppo

Consulenza

Ti facciamo un regalino

Cosa possiamo fare insieme?
Scarica l’e-book con la presentazione dei nostri servizi.

CK #findyourmoment marketing, design ESPLORA Ader Milano design, sviluppo ESPLORA SIAM1838 marketing, design, sviluppo ESPLORA Irish beef design, sviluppo ESPLORA Atala design, sviluppo, marketing ESPLORA REGINA design, marketing ESPLORA